ruspa
Gli organi locali di governo risolvono l’impasse normativo: per fare lavori pubblici bisogna iscriversi agli elenchi antimafia. Dall’iscrizione volontaria all’obbligo, nel giro di poche ore, sulla base di una semplice interpretazione data dalle prefetture. È appena accaduto con le white list, gli elenchi nati per velocizzare le verifiche antimafia nelle categorie di appalti della filiera dell’edilizia considerati a rischio infiltrazione.

continua a leggere