Via libera della Ue alle proroghe delle concessioni autostradali di Aspi e Sias che sbloccano 8,5 miliardi di euro di investimenti; previsto l’obbligo di affidare a terzi l’80% dei lavori, forniture e servizi. È quanto ha deciso il 27 aprile la Commissione europea approvando, in base alle norme del trattato dell’Unione sugli aiuti di stato, i piani italiani per prorogare due concessioni autostradali e imporre un massimale ai pedaggi.

Il via libera di Bruxelles permette di sbloccare 8,5 miliardi di euro di investimenti e riguarda le concessioni autostradali detenute da Autostrade per l’Italia (Aspi) e da Società iniziative autostradali e servizi (Sias) che riguarda l’autostrada Satap A4 Torino-Milano.

continua a leggere