collage ecogest
Poche ore alla pausa tecnica estiva che vede comunque diversi cantieri aperti; dalla Romania alla Sicilia, passando per oltre 3.000 km di rete autostradale, tenuti sotto costante monitoraggio  per il rispetto dei parametri di sicurezza stradale. Siamo attivi ed impegnati anche in queste ore nella metro M5 di Bucarest, sullo studio preliminare dell’autostrada a nord della Romania, nell’area di Cluj Napoca, in Polonia a Wroclaw, fino al salotto della  rete autostradale italiana, la A1, completamente mantenuta in tutte  le sue aree verdi, con il fiore  all’occhiello delle aree di servizio che, nel corso del 2016, sono state oggetto di un profondo restiling architettonico e funzionale, curato dalla Direzione di ASPI, prestando particolare attenzione al verde. Si lavora ancora anche sulla rete infrastrutturale del gruppo SIAS e ASTM, che rappresenta il quadrante di collegamento tirrenico e delle regioni del nord ovest, fino al confine con la Francia; oltre 1.400 km presidiati costantemente dai nostri ragazzi “invisibili” che operano su turni anche notturni per le manutenzioni  del verde, pur in presenza di forti flussi di traffico che richiedono massima attenzione. Le attività riguardano anche il quadrante est, al confine con la Slovenia, la rete delle Autovie Venete, la dorsale altoatesina della Autostrada del Brennero,  fino alla intersezione con l’A1, proseguendo con la dorsale tirrenico – adriatica caratterizzata dalla rete della A24 e A25, fino ad arrivare alla A19 in Sicilia, porta d’ingresso allo splendido scenario del Val di Noto. Oltre 200 uomini che hanno prodotto servizi per la sicurezza con oltre 228.000 ore di lavoro, 400.000 litri di carburante consumati, per trasferire quotidianamente i nostri mezzi  lungo un raggio di azione che oramai supera i 4.000 km. raggiungibili dal nostro gruppo in tutta Europa. Il CdA ringrazia le maestranze ed il personale dell’Azienda, augurando loro buone ferie e dando appuntamento per la ripresa a regime delle attività, prevista per il 22 Agosto.