ECOGEST_logo_20anni_FB
Con nota interna è stato reso noto dal CEO e dai soci, il piano degli investimenti per il triennio 2016-2018 elaborato durante queste ultime 4 settimane di pausa tecnica. Oltre ad un ricambio significativo di parte del parco macchine operatrici per la manutenzione del verde, saranno investite nuove risorse per l’acquisto di attrezzatura  per l’esecuzione di idrosemine meccaniche a pressione su vaste superfici ed ancora macchine operatrici per la movimentazione del terreno e per le attività di demolizione di opere in cemento armato. Il piano degli investimenti, in parte già attuato alla fine di luglio per dare supporto alle branch rumene e polacche, vedrà la sua funzionalità complessiva a partire dal febbraio 2016. Previsto anche l’ampliamento della sede di Ravenna per ospitare una nuova unità operativa che si occuperà esclusivamente di ricerca e pianificazione dei mercati esteri , nonché della gestione logistica delle sedi straniere  nella quale opereranno parte delle nuove risorse umane identificate nel corso di queste settimane, affiancate dal personale della direzione di sede. Il CEO ha inoltre illustrato  un business plan integrativo e relativo agli impegni finanziari derivanti dall’espansione sui mercati stranieri che ha necessariamente impegnato la società, nel secondo trimestre 2015, con investimenti diretti senza l’affiancamento di partner bancari, ai quali viene riservata la gestione dei contratti ed il loro smobilizzo. Ha inoltre illustrato lo stato dell’arte nella valutazione in corso per l’acquisizione del pacchetto di maggioranza di una società del settore utilities, operante nel quadrante Nord Ovest, che potrebbe contribuire ad una crescita ulteriore sui mercati italiani, apportando un contributo logistico significativo. Rimane inoltre invariata e confermata sempre dal CEO l’intenzione di incorporare, attraverso la holding di famiglia, una società operante nel settore delle costruzioni delle infrastrutture di trasporto.