Dallo Stato e dall’Unione europea non arriveranno nuovi fondi per il completamento della Siracusa – Ragusa – Gela. Pertanto il Governo della Regione ha pensato ai privati. Prendendo atto di questo inconfutabile assunto, con l’amarezza di chi per oltre 50 anni ha atteso dallo Stato questa importante autostrada, il governatore della Sicilia, Rosario Crocetta e il presidente del Consorzio Autostradale Siciliane, Rosario Faraci, hanno deciso di intraprendere un’altra ipotesi per raggiungere il risultato. E ieri pomeriggio all’aeroporto di Comiso, assieme all’assessore regionale alle infrastrutture, Giovanni Pizzo e al tecnico Gianluca Maria Esposito, è stata esplicitata nei dettagli la soluzione del “leasing in costruendo”, uno strumento previsto dalle norme che supera il project financing prevedendo la realizzazione dell’opera pubblica ma con capitali privati.

continua a leggere estratto quotidiano La Sicilia

la sicilia crocetta su siracusa - ragusa - gela