Non c’è l’innalzamento del limite di velocità sulle autostrade a tre corsie, né il divieto di fumo alla guida e neanche la possibilità per le bici di andare contromano. In compenso arriva una stretta per chi non rispetta le regole con aumenti anche pesanti di multe e decurtazioni di punti della patente.

Mano pesante soprattutto per chi viene sorpreso alla guida di un’auto utilizzando «smartphone, computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi che comportino anche solo temporaneamente l’allontanamento delle mani dal volante»: non più multe da 161 a 467 euro, ma «da euro 422 ad euro 1.697 e sospensione della patente di guida da sette giorni a due mesi».

continua a leggere