IMG_9939

Riprendono le attività operative lungo le autostrade d’Italia. Dalla mezzanotte del 31 dicembre 2015 a regime il servizio di pronto intervento e manutenzione lungo la direttrice A1 tra Sasso Marconi e Milano sud, lungo la A4 per il servizio di pronto intervento segnaletico per le attività di sgombero neve nel tratto Greggio (VC) – Milano Viale Certosa e le attività di manutenzione in regime di global service lungo la A10 e la A22.
Sul fronte commerciale si evidenziano tre trattative degne di interesse per il mercato italiano con particolare riferimento alla Sicilia, alla Lombardia e al Piemonte, per le quali si attendono nei prossimi giorni nuovi sviluppi.
In sede, dopo pochi giorni di pausa, sono state poste in essere le attività volte ad una profonda ristrutturazione dei ruoli interni con la convocazione delle risorse intermedie per la fine del mese di Gennaio in modo da procedere ad una ridistribuzione di ruoli e mansioni attraverso apposite deleghe, oltre all’integrazione di alcune risorse tecniche per la sede e per i cantieri in Italia e all’estero. Sul fronte operativo si sta lavorando per ridisegnare l’organico della sede e delle filiali periferiche. La dirigenza della società è stata chiamata, sotto espressa indicazione degli azionisti che hanno delegato il CEO, a  porre in atto tutti i provvedimenti necessari alla corretta ripresa delle attività amministrative e finanziarie che caratterizzeranno il 2016 di Ecogest nella sua nuova veste di società per azioni.
Nelle prossime settimane si procederà alla definizione ed alla chiusura del bilancio di esercizio 2015 che anche quest’anno sarà soggetto a revisione contabile da parte di PWC.
Infine allo studio vi sono le opportunità e le procedure di accesso a nuovi strumenti finanziari che determineranno il prosieguo degli investimenti nell’ottica del business plan quinquennale disegnato nel corso dell’ultimo trimestre dal CEO il quale esprime forte soddisfazione per le scelte strategiche fatte nell’ultimo scorcio del 2015 e conferma obiettivi e prospettive per il quinquennio 2016-2020, sollecitando, con un’apposita comunicazione circolare, le risorse interne preposte in azienda a prendere sempre più coscienza del profondo processo dii trasformazione del gruppo.

IMG_9555