Sotto i riflettori, il dibattito politico sulla concessione di Autostrade per l’Italia (Aspi), tra revoca, revisione e sanzioni. Dietro le quinte, la rifondazione del sistema di controlli, adeguamenti e manutenzioni. Che serve ai Benetton per salvare la concessione, ma visto il degrado diffuso va fatta comunque e per molti versi non riguarda solo loro. Ora si comincia dalle gallerie, che hanno la situazione più delicata. E mettono alla prova non solo Aspi, ma anche tutti gli altri gestori di strade, nonché lo stesso ministero delle Infrastrutture (Mit), che è chiamato a rifondare organi e norme di vigilanza….

CONTINUA A LEGGERE…