L’obiettivo è di rendere uniformi le etichette dei carburanti in Europa. I simboli saranno opposti sui nuovi mezzi e su quelli che saranno immatricolati: si troveranno accanto al tappo del serbatoio di carburante. Nessun accorgimento per i veicoli già in circolazione.

Da oggi se chiederete al vostro benzinaio di fiducia un pieno di «gasolio» potreste ricevere come risposta: «la preferisce B7 o B10?». Tranquilli, non vi sta proponendo uno scioglilingua. Queste sono le sigle imposte dalla nuova etichettatura europea sui diversi tipi di carburante: riguarda anche la benzina, il metano, il Gpl e, in futuro, l’idrogeno.

continua a leggere