Scroll to top
info@ - +39 0545 287755
Share
Studi sui cambiamenti climatici | Rassegna Stampa | Ricerca personale | Attrezzature e veicoli
it

Cresce e si modernizza il parco macchine di Ecogest SpA. Valerio Molinari: “Sforzo importante ma necessario per garantire efficienza, sicurezza e qualità”


15 Marzo 2022


VERCELLI – Consegnate oggi, presso la sede operativa di Vercelli, le due nuove macchine operatrici Energreen ILF ALPHA 12, prodotte dall’azienda veneta ed acquistate dalla Ecogest per rafforzare e modernizzare il proprio parco mezzi.
Le due macchine professionali, di ultima concezione e di tecnologia innovativa, sono il fiore all’occhiello della produzione di Energreen S.P.A. e costituiranno per Ecogest un’ulteriore garanzia di produttività ed affidabilità nei confronti della committenza nazionale. I mezzi, dotati di un braccio in acciaio speciale Weldox, e con lunghezza di 12 metri, articolato in due tronconi con 3 sfili telescopici, rappresentano il top di gamma per tecnologia ed affidabilità.
Si tratta della prosecuzione del percorso di ammodernamento della flotta delle macchine operatrici per Ecogest, già avviata da un triennio, ed adesso in via di completamento.
“Abbiamo deciso, come proprietà, – ha dichiarato Valerio Molinari – di sostenere questo sforzo importante perché riteniamo che l’innovazione tecnologica e la qualità dei servizi prestati sia una delle caratteristiche che ha consentito alla Ecogest di acquisire la leadership sul mercato nazionale, e di consolidarla in questi anni. Potevamo fare scelte meno onerose e più semplici; abbiamo invece voluto scegliere il top di gamma, per completare e perfezionare il nostro processo di industrializzazione, da anni oramai avviato. Un percorso rispetto al quale oggi abbiamo messo un altro importante tassello, anche grazie alla preziosa collaborazione di Energreen, perché l’orizzonte internazionale al quale guarda l’azienda deve avere come riferimento tecnologico la massima innovazione e il corretto rapporto tra efficienza e produttività, nel massimo rispetto dell’ambiente”. Contestualmente anche i capi cantiere sono stati dotati di nuovi mezzi che consentiranno loro non solo di utilizzare auto nuove e maggiormente affidabili, ma anche di ridurre l’impatto ambientale e l’inquinamento, nell’ottica della sostenibilità ambientale da sempre perseguita dall’azienda ravennate.