Scroll to top
info@ - +39 0545 287755
Share
it

Due giovani velisti di Ravenna in gara ai mondiali di vela 420 categoria open/mix. Una grande avventura sportiva per l’equipaggio sponsorizzato da Ecogest


6 Luglio 2021


RAVENNA – E’ iniziata ieri l’avventura in acqua per due atleti velisti del Circolo Velico Ravennate ai campionati mondiali di vela, categoria 420, che fino al 10 luglio si svolgeranno nello specchio d’acqua antistante il porto di Marina degli Aregai, con l’organizzazione dello Yacht Club Sanremo. Sono Tommaso Molinari ed Edoardo Bocale i due atleti ravennati che compongono l’equipaggio ITA56888, categoria open/mix, sponsorizzato da Ecogest, l’azienda leader in Italia nella manutenzione del verde stradale e autostradale e da anni sponsor della scuola vela del circolo di Ravenna. Ieri, nella prima giornata delle prove ufficiali nei campi di regata, dove sono arrivati giovani atleti da 20 paesi del Mondo, il vento non ha soffiato nel modo dovuto e ha spento l’entusiasmo dei partecipanti pronti a tornare comunque in acqua già oggi per andare avanti, con due prove al giorno, fino a sabato. Per i due giovani sportivi c’è comunque tanta voglia di impegnarsi a fondo.

“Siamo molto carichi e al tempo stesso felici di partecipare a questa bellissima e difficile competizione – spiega Tommaso Molinari – E’ una regata molto lunga, con molte prove. Vincerà molto di più la testa che il resto, occorrerà restare concentrati, senza mai mollare, evitando che qualcuno passi in avanti. Considerando anche le previsioni meteo, con un vento molto debole, sarà la testa a fare davvero la differenza”. Per Edoardo Bocale “la sfida dei mondiali è sicuramente molto importante. Siamo felici di esserci qualificati, pronti a dare il massimo sapendo che le previsioni riguardanti il vento non sono delle migliori. Noi cerchiamo di guardare in avanti, verso i nostri obiettivi, primo tra tutti l’ingresso nella flotta gold”.

Stefano Marchetti, allenatore dell’equipaggio ravennate, commenta così la presenza del team sportivo: “In vista dei mondiali abbiamo naturalmente intensificato le attività di allenamento a conclusione di un percorso, durato più di un anno e mezzo che ha portato i due atleti a onorare la maglia azzurra, impegno che manterremo in questa importante competizione al di là di ogni risultato finale. Edoardo e Tommaso hanno avuto la migliore stagione della loro carriera, ore e ore di mare, tanta fatica ma anche tanta maturità riuscendosi a classificare sempre tra i primi cinque in Italia. Li vedo combattivi e so che danno il massimo”.

Ecogest negli ultimi anni ha sostenuto diverse realtà sportive come il Derthona Basket, neo promossa in serie A1, o la Roma Waterpolo, promossa appena sabato scorso in serie B di pallanuoto, ed è sponsor del Circolo Velico Ravennate. Una scelta di campo con l’obiettivo di condividere i sani valori dello sport. “Un’avvenuta, quella dei mondiali di vela, che Ecogest vive con particolare attenzione non solo sotto l’aspetto della sponsorizzazione dell’equipaggio ravennate – commenta l’azionista di riferimento Valerio Molinari – ma, in tutta sincerità, anche con il cuore di papà, visto che Tommaso è mio figlio e da una decina di giorni, dopo la riunione del cda, è entrato a far parte in qualità di giovane socio della Greenway Group, la holding di famiglia che controlla Ecogest, avviando nei fatti la presenza della terza generazione in azienda. Per noi dunque è un momento di doppio orgoglio perché di certo partecipare ai mondiali, dopo essersi classificato più volte quest’anno ai primi posti del campionato italiano, è già uno straordinario obiettivo”.

I velisti Tommaso Molinari ed Edoardo Bocale sono gli unici due velisti di Ravenna che partecipano ai mondiali nella categoria open/mix. In gara anche altri atleti tesserati Circolo Velico Ravennate nella categoria under 17. Si tratta di Camilla Ivaldi e Gregorio Penso, che gareggiano per il misto, e Giacomo Guardigli e Lorenzo Ricci sempre per l’under 17.
A tutti i partecipanti, e agli atleti ravennati, non resta naturalmente che augurare buon vento.

 

06 luglio 2021
ufficio stampa
Michele Barbagallo per MediaLive