La sterilizzazione delle tariffe autostradali, annunciata dal Ministro Danilo Toninelli, non riguarda una fetta importante di rete autostradale, ma ben 600 km su 6mila.

Dal 1 gennaio infatti sono aumentate la Torino Bardonecchia +6,6%, l’Aosta Monte Bianco +6,3%  (controllata da Aspi), il CAV(Autovie venete) + 2%, la Torino-Savona+2,2%, la Savona-Ventimiglia +0,7%, la TEM e Brebemi +2,2% (si confermano le autostrade più care d’Italia), Tangenziale di Napoli +1,8%, Cisa +1,8%, Autovia Padana (ex Centropadane)+0,1%. La Serravalle ha rinviato l’aumento del 2,62% di un solo mese.

continua a leggere