La settimana appena trascorsa è stata dedicata dai vertici di Ecogest alla verifica delle attività svolte nel corso dell’anno dalla controllata Ecogest Servicerom, società di diritto rumeno, operante da quasi due anni in Romania.

Oltre ad apprezzare gli importanti risultati ottenuti dalla controllata, con tre cantieri attualmente operativi a Bucarest, Aiud e Lugoj, nonché le trattative in corso su altre strategiche infrastrutture del Paese, il management di Ecogest ha fornito la propria consulenza per strutturare, secondo il modello già sperimentato con successo in Italia dalla casa madre, sia la nuova rete commerciale che l’assetto amministrativo.

In particolare, è stato affiancato alla struttura esistente un pool di tecnici, guidato da Antonio Placucci, che si occuperà di rafforzare l’offerta commerciale grazie all’applicazione anche in Romania del know how acquisito in questi anni, mentre la struttura amministrativa, coordinata da Vera Davidescu, verrà affiancata da un team dedicato, guidato da Valeria Zani, cui spetterà il compito di affinare i modelli gestionali e le procedure di controllo sulla contabilità industriale.

Grazie a questi accorgimenti, ed alle commesse acquisite in questa fase, Ecogest Servicerom si avvia a rappresentare una realtà di primo piano sul mercato rumeno, costituendo un ponte fondamentale per lo sviluppo delle attività nell’Est Europa e nell’area dei Balcani.